Area Riservata

Testi, immagini, bar/QR code e grafica condizionale

Il semplice nome stampato con una qualità modesta ha fatto il suo tempo, difficilmente riesce ad emozionare un consumatore oramai martellato da effetti speciali di tutti i tipi. Ma se quello stesso nome – oltre che far parte integrante di una bella comunicazione – è unito ad una immagine che ricorda emozioni vicine e molto intime, allora il messaggio riesce ad essere coinvolgente: l’esempio classico è il depliant con l’automobile personalizzata nei colori, finiture e opzioni, per le quali magari è stato richiesto un preventivo e poi non vi è stato seguito. Ricevere una comunicazione con quella auto piuttosto che una anche di rango superiore, è certamente più coinvolgente.

Stampa digitale e personalizzazione sono un tutt’uno da sempre. In effetti a differenza della stampa tradizionale, caratterizzata da una forma fissa, nella stampa digitale l’immagine cambia ad ogni colore di ogni pagina. Quindi le nostre attrezzature stampano costantemente una copia diversa dall’altra, in quanto debbono cambiare immagine (ogni colore è una immagine diversa) almeno 4 volte ad ogni foglio di stampa. Dal punto di vista produttivo quindi la personalizzazione è connaturata con questo tipo di stampa. Diversa è la preparazione dei file che richiede competenze principalmente informatiche.

Competenze che in corGae esistono da sempre e che le consentono, tra l’altro, di generare i principali codici a barre nonché QR code, di stamparli e di testarne l’effettiva leggibilità.

Nell’esempio qui sotto, volutamente banale nella forma grafica, sono mostrate alcune delle potenti opzioni disponibili, non solo testo e immagini, ma anche grafica condizionale. Si osservi che sono stati previsti numerosi elementi discriminanti: oltre a testo, immagini e bar code è presente inoltre una diversa colorazione del titolo in base alla sezione.

progettazione2

progettazione3