Area Riservata

Tovagliette e menù con plastificazione antibatteri

La plastificazione antibatterica è la soluzione attuale per affrontare il particolare momento post emergenza Covid-19, senza compromettere la nostra salute e l'uso dei materiali stampati. In commercio ci sono tanti tipi di plastificazione con effetti particolari: opaca, lucida, soft-touch, antigraffio, anti-fingerprint, telata. Ognuna di queste ha funzioni diverse in base all'uso che si deve fare. Il film in oggetto, invece, ha proprietà battericide ed è una risposta concreta in tema di igiene per le tovagliette, i menù pieghevoli, i listini a più pagine plastificate.

Leggi tutto

Proviamo a ripartire, anche il sole ci aiuta

3,070 MWh è la quantità di energia prodotta questo mese di maggio, 6 volte il minimo annuale di dicembre. Il 96% di quella di luglio '19 a fronte di 5,086 MWh consumati corrispondenti ad un balzo del 60% di autarchia energetica (dovuto anche questo mese alla mancanza di consumi causa il raffreddamento dell'economia dovuto al Corona-virus). Di questi, 1,64 MWh sono stati assorbiti dall'impianto per tenere in vita i server e le altre apparecchiature, mentre 1.427 sono stati immessi in rete.

Leggi tutto

I nuovi format: incontriamoci sul web

Sarà un bene o sarà un male?
È la domanda - sensata - posta da un'antica parabola Zen per la quale invito, chi non la conosce, ad andare a leggerla sul web.
È di stretta attualità in un momento in cui potrebbe sembrare blasfemo trovare qualcosa di positivo in ciò che ci sta capitando per effetto di COVID 19. Ho usato espressamente "per effetto" e non "a causa" perché, a mio modo di vedere, sono molti gli aspetti positivi in tanta negatività.
Ne ho tentato una lista che condivido:

Leggi tutto

Fratello sole, grazie comunque

2.672 MWh è la quantità di energia prodotta questo mese di aprile, 5 volte il minimo annuale di dicembre. L'83% di quella di luglio a fronte di 3,2 MWh consumati corrsipondenti ad un balzo del 51,8% di autarchia energetica (dovuto però unicamente alla mancanza consumi causa il raffreddamento dell'economia dovuto al Corona-virus). Di questi, 1,11 MWh sono stati assorbiti dall'impianto per tenere in vita i server e le altre apparecchiature, mentre 1.558 sono stati immessi in rete.

Leggi tutto

Ripresa in marzo del fotovoltaico, ma non serve

1,681 MWh è la quantità di energia prodotta questo mese, 3 volte il minimo annuale di dicembre. Più della metà di quella di luglio a fronte di 6,8 MWh consumati corrsipondenti questo mese ad un balzo del 16,1% di autarchia energetica (dovuto però principalmente ai minor consumi causa il raffreddamento dell'economia dovuto al Corona-virus). Di questi, 1,10 MWh sono stati assorbiti dall'impianto, mentre 584, prodotti nei giorni festivi e in quelli di chiusura, sono stati immessi in rete.

Leggi tutto

Nuove pagine sul sito dedicate al colore

Col tempo che drammaticamente abbonda in questa emergenza Coronavirus che fare? Abbiamo pensato di arricchire il sito di nuove pagine andando a cercare tra gli Appunti di prestampa i capitoli che hanno maggior attualità. Parlando recentemente con alcuni grafici ci siamo resi conto che la scelta RGB piuttosto che CMYK non è sempre chiara, soprattutto non è chiaro che ci possono essere atteggiamenti diversi nella preparazione di file per la stampa digitale, Indigo in particolare, piuttosto che offset.

Leggi tutto

Coronavirus e il nuovo New Deal corGae

Il New Deal di Franklin Delano Roosevelt ha sempre rappresentato, per noi, il faro nei momenti di crisi. Così come lui, all'indomani della crisi del '29, spinse sulle opere pubbliche - che mentre davano lavoro poi si ritrovò fatte a crisi finita (cosa che aiutò molto l'economia statunitense) - anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo affrontato la crisi del 2008 con concetti analoghi.
Visto che non c'era gran che di lavoro da fare non ci siamo chiusi nella depressione ma abbiamo studiato più del solito.

Leggi tutto

Le nostre misure per la sicurezza da Covid-19

In quanto stampatori digitali, strutturati per consegne alla giornata, siamo stati tra i primi a sentire gli effetti negativi del coronavirus. Da lunedì 24 febbraio, all'indomani dell'approvazione del Decreto Legge n. 6 che istituiva le prime zone rosse nei comuni lombardi attorno a Codogno e a Vo' in Veneto, la produzione è crollata. Al telefono del lunedì mattina, normalmente impegnato alla verifica delle consegne è stato un continuo disdettare stampati per eventi rinviati a data da destinarsi.

Leggi tutto