Area Riservata

Inchiostri fluorescente in stampa digitale

Gli inchiostri fluorescenti sono inchiostri vibranti e luminosi, introdotti da qualche anno nella gamma HP Indigo ElectroInk per aumentare la qualità visiva e la forza del colore in stampa digitale.

Con le loro caratteristiche di fluorescenza, possiamo creare percezioni completamente nuove, colori vibranti e stampe che si illuminano al buio se esposte a luce neon/uv.

Fluoo Esempio

I Fluo Inks o Neon Inks sono un’ottima soluzione per progetti grafici sorprendenti e materiali originali come ad esempio

  • copertine di riviste
  • copertine di libri
  • illustrazioni
  • pagine di fumetti
  • poster
  • packaging
  • materiali di promozione
  • inviti esclusivi
  • coupon
  • ticket
  • biglietti da visita
  • biglietti d’auguri
  • segnalibri

La nostra proposta di inchiostri fluorescenti si compone di quattro alternative: Fluo Pink, Fluo Yellow, Fluo Green e Fluo Orange.

Fluo

Qual è l’effetto degli inchiostri fluo?

Gli inchiostri fluorescenti per la stampa digitale HP Indigo contengono pigmenti capaci di assorbire l'energia ultravioletta e di riemettere quasi immediatamente questa energia all'interno dello spettro visibile.
Quando la stampa è esposta alla luce diurna, la luminanza dei colori stampati aumenterà sembrando più intensi e molto luminosi.
Quando, invece, useremo un’illuminazione UV di sfondo o una lampada led UV, i nostri occhi vedranno illuminarsi i pigmenti ultravioletti riflettendo tutta la forza del colore.

In poche parole si illuminano al buio!

Per ottenere i migliori risultati con inchiostri fluo in stampa digitale, suggeriamo di preferire carte dalla superficie liscia e minimo assorbimento di inchiostro come ad esempio le patinate (coated paper) oppure le varianti smooth con finitura vellutata.
Inoltre è opportuno ribattere il colore almeno due volte - doppio strato di inchiostro (2 hit) - cosa che gestiamo in automatico con i nostri sistemi di stampa digitale HP Indigo.

Gli inchiostri fluorescenti possono essere pensati per progetti di spicco in monocromia, in bicromia con il nero oppure in combinazione con i colori CMYK così da ottenere effetti inusuali e molto accattivanti.

A questo set di inchiostri speciali aggiungiamo anche l’inchiostro invisibile – visibile solo con torcia UV led - che nasce con finalità di anticontraffazione e protezione dei brand e che può essere usato sia come contrassegno di sicurezza (packaging, manuali, ecc..) sia come decorazione creativa.

Come impostare il file PDF con inchiostri fluo

A differenza dell’esacromia, per la quale ci pensa il profilo a separare una immagine ad ampio Gamut nei rispettivi canali, per usare correttamente questi colori è necessario creare un canale apposito (operazione facile per un’immagine vettoriale con Illustrator o Corel Draw, più problematica con una bitmap in Photoshop).

Il canale dovrà essere nominato in relazione al nome dell’inchiostro fluo: Pink_Fluo, Yellow_Fluo, Green_Fluo e Orange_Fluo.

Le immagini vettoriali potranno essere salvate in PDF mentre le immagini bitmap, al pari di quelle in esacromia, saranno realizzate in un file Multicanale da salvare in eps (DCS2 singolo file) per poter poi essere montato in un qualsiasi programma professionale di impaginazione e, da lì, diventare un comodo PDF.