Area Riservata

Security fonts

SecurityFontSi tratta di una modalità di scrittura che rende difficile la scansione/riproduzione o la semplice copiatura. Disponiamo di 3 modalità, mostrate qui a sinistra, chiamate Security Font 1B, Security Font 1W e Security Block (dall'alto al basso). Il loro possibile impiego è sempre abbinato al dato variabile.

Con il miglioramento della risoluzione degli scanner, siano essi professionali ma anche semplici multifunzione o delle fotocamere dei telefonini, l'effetto di disturbo non è sempre evidente. Dipende anche dalla carta sulla quale sono stampati: se porosa sarà meno definita e pertanto di più difficile scansione rispetto ad una patinata lucida.

SecurityFontRiprodottaAnche la dimensione dei caratteri influisce molto sulla qualità della possibile copia per cui suggeriamo di fare sempre delle prove prima di applicare questa forma di anticontraffazione. Il font può essere posizionato in uno specifico box ma può anche essere agganciao al testo e quindi la sua collocazione potrà dipendere dagli effetti provocati da altri dati variabili mobili. Se non ci sta sulla riga va a capo.

SecurityFont1208Un discorso a parte può essere fatto per il Security Block per il quale il microtesto presente all'interno del caratteri, che qui è ben visibile, nel tentativo di copia e poi riproduzione è sempre irrimediabilmente compromesso.