Area Riservata

SCTV un nuovo standard in arrivo

SCTV sta per Spot Color Tone Value. È una metodologia nata per risolvere il problema della mancata corrispondenza tra le attese di stampa dei colori Spot (in Italia sostanzialmente Pantone®) e il risultato effettivo. Di questo specifico aspetto se ne occupa la ISO 24654:2017 di cui potete trovare le informazioni a questa pagina.

Unitamente al Gruppo di Lavoro di TAGA Italia GDL ISO 20654 SPOT COLOUR, nel 2017 a ridosso della pubblicazione della Norma, mettemmo a disposizione la nostra macchina per realizzare una sperimentazione di verifica in stampa digitale da affiancare a quella canonica offset, che ha dato origine ad uno specifico documento TAGA dal titolo ISO.20654: Calcolo delle curve tonali negli spot color.

Leggi tutto

Se si può, noi lo stampiamo [col Primer]

Il progetto era stato annunciato in una news del 28 febbraio 2020, poi è arrivato il primo lokdown e si era momentaneamente bloccata la fase sperimentale che è ripresa a fine ottobre (ne abbiamo dato notizia qui). La parte sperimentale è stata ora completata, come previsto, entro la fine del 2020.

Leggi tutto

Tyvek stampato regge la lavatrice

TyvekInLavatriceLo scopo di questa sperimentazione è quello di individuare un materiale facilmente stampabile da poter cucire su un qualsiasi capo di abbigliamento per poi poter essere tracciato attraverso le procedure anticontraffazione corGae. La stampa ha retto perfettamente almeno fino a 60° senza rilasciare colore. Resta da individuare il punto di tenuta al ferro da stiro.

Leggi tutto

Bilanciamento dei grigi col metodo TAGA su carta uso mano

Durante la presentazione della sperimentazione sul Bilanciamento dei grigi col cosidetto metodo TAGA Italia in occasione del TAGA Day 2019, alcuni tecnici presenti si chiesero se ciò che era valido per FOGRA51, quindi carta patinata, potesse esserlo anche per le carte uso mano sbiancate, ovvero FOGRA52. Il relatore, Elia Nardini titolare di corGae, nell'argomentare che non vedeva motivo perché ciò non potesse funzionare prese l'impegno di attivare una specifica sperimentazione i cui risultati sono stati presentati al TAGA eDay 2020.

Leggi tutto

Nuovi stress-test per il progetto priMEr

Nello svolgere la sperimentazione con l'inchiostro Primer ci siamo resi conto che dal punto di vista merceologico il test dello scotch non è sufficiente e addirittura, talora, può essere fuorviante. Ci spieghiamo. Partiamo dal presupposto che non c'è nessuna problema per le nostre macchine stampare su una patinata, lucida o opaca che sia, o su una uso mano standard, cioé acquistata in bancale per offset. Da ciò discende che non c'è nessun problema a realizzare la maggior parte degli stampati.

Leggi tutto

Resistenza in frigo/freezer delle stampe Indigo

La stampa Indigo è compatibile, in determinate condizioni, con l'imballaggio diretto a contatto con alimenti secchi. A maggior ragione può essere usata per astucci contenitori di imballi primari adatti ad alimenti umidi: tipicamente un astuccio che "veste/potegge" una confezione in plastica di un alimento umido.

Leggi tutto

Scrittura Braille col verniciatore UV

La ricerca ha preso le mosse dalla richiesta di un cliente che voleva ottenere un adesivo trasparente da montare sopra la tastiera di un POS per agevolare la digitazione del codice segreto da parte dei non vedenti.
Le prove precedentemente sviluppate con le tecnologie digitali esterne esistenti avevano dato esito negativo stante lo scarso spessore raggiungibile dalla vernice UV.

Leggi tutto

  • 1
  • 2